COME STO IO VERAMENTE?

IL BENESSERE PSICOLOGICO

Soprattutto il periodo attuale può aver ampiamente messo in discussione il benessere psico-fisico di ciascuno di noi. È nettamente aumentata la preoccupazione per il benessere fisico, mettendo in secondo piano il benessere psicologico, tuttavia è necessario considerarlo e non dimenticarsi mai di chiedersi “Come sto?” “Come mi sento?” “Che emozioni sto provando?”. Talvolta può anche essere un malessere psicologico porti ad un malessere fisico. E non dobbiamo mai dimenticarci che il nostro corpo ci parla, che dobbiamo ascoltarlo e dobbiamo ascoltarci!

TI SEI MAI CHIESTO COSA SIGNIFICHI “BENESSERE”?

Partiamo dal presupposto per cui benessere significa “stare bene”, “esistere bene”. È uno stato che coinvolge tutti gli aspetti dell’essere umano e caratterizza la qualità della vita di ogni singola persona all’interno di una collettività. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha incluso il benessere psicologico nel concetto di salute. Definisce il benessere come «uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non semplice assenza di malattia».

IL BENESSERE PSICOLOGICO

Gli individui devono avere la possibilità di sentirsi a proprio agio nelle circostanze che si trovano a vivere. Dunque, il benessere psicologico è quello stato nel quale l’individuo è in grado di sfruttare le proprie capacità per poter rispondere alle esigenze di ogni giorno e stabilire relazioni soddisfacenti.

BENESSERE PSICOLOGICO: COME SI MISURA IL GRADO DI BENESSERE?

Il concetto di misurazione del benessere è molto controverso. È evidente e palese agli occhi di tutti che gli indici di salute nella nostra società continuano ad essere focalizzati sul disagio, sulla malattia e sul funzionamento negativo, piuttosto che sulla quantificazione del benessere e del funzionamento positivo.

Infatti, la maggior parte degli strumenti di valutazione usati sono orientati alla misurazione di problemi, che possono essere fisici, mentali o sociali. 

ELEMENTI DA PRENDERE IN CONSIDERAZIONE PER MISURARE IL GRADO DI BENESSERE PSICOLOGICO

Molti studiosi si sono concentrati nel tentativo di capire quali aspetti le persone definiscono fondamentali per poter definire positivamente la propria vita. In tal caso, la definizione di benessere indica la soddisfazione nella vita e si fonda su ciò che le persone valutano positivo nella vita. Si tratta quindi di una valutazione globale della qualità della vita di una persona secondo i propri canoni soggettivi. 

IL BENESSERE PSICOLOGICO

Altri ricercatori, invece si riferiscono al benessere caratterizzandolo da una prevalenza di affetti positivi rispetto ad affetti negativi, enfatizzando così la presenza di esperienze emotive piacevoli. 

Altri ancora, invece, denotano il benessere psicologico con la presenza di componenti definibili “positive”. Tra queste denotano, ad esempio l’autostima, l’ottimismo, gli stati d’umore positivi, il locus di controllo e il senso di coerenza. 

In campo clinico, infine, il benessere è stato interpretato come assenza di sintomatologia legata a depressione, ansia ecc.

IN CONCLUSIONE

Il benessere si presenta come un processo multidimensionale e dinamico che comprende vari e molteplici aspetti.

Senti di percepire del malessere? Pensi di voler aumentare il tuo grado di benessere? CONTATTACI!

Articoli Correlati

LANGUISHING

IL TORPORE EMOTIVO DELL’EPOCA PANDEMICA Vi capita di provare spesso una sensazione di apatia e indifferenza? Oppure di non saper trovare una definizione ai vissuti

Read More »

Hai bisogno di
informazioni?

Sono Noemi, se vuoi puoi mandarmi una email, scrivermi su Facebook, Instagram o Whatsapp. Puoi anche chiamarmi al telefono tra le 9:00 e le 18:00!