Categorie
News

I DISTURBI DELL’UMORE: DALLA TRISTEZZA ALL’EUFORIA

L’umore, inteso come lo stato d’animo di base che attraversa e colora la vita psichica di un individuo, è in costante fluttuazione tra i due poli opposti di tristezza ed euforia. Esso è mutevole come mutevoli sono gli eventi della vita. Quando l’umore si modifica in modo accentuato e durevole dando origine a una sofferenza psichica nonché fisica con ripercussioni negative sul comportamento abituale e sulle capacità di adattamento dell’individuo, ci si trova di fronte a un disturbo dell’umore.

DISTURBI DELL’UMORE: DISTURBI DEPRESSIVI E DISTURBI BIPOLARI

Secondo il DSM-IV-TR i disturbi dell’umore si distinguono in due gruppi: i disturbi depressivi e i disturbi bipolari.
La caratteristica principale dei disturbi depressivi si manifesta con il verificarsi di uno o più episodi depressivi costituiti da un calo importante dell’umore.
Nei disturbi bipolari, invece, si alternano episodi depressivi ed episodi di esaltazione del tono dell’umore (mania o ipomania).

DISTURBO DEPRESSIVO

La depressione è oggigiorno molto diffusa e il suo esordio avviene, in genere, in età adulta con sintomi che possono persistere per giorni o per intere settimane. La depressione, però, non è soltanto una forma di grave tristezza ma è un vero e proprio disturbo che influenza mente e corpo. A differenza di un umore triste, la depressione interferisce con il funzionamento relazionale, lavorativo o scolastico. Se il dolore comune, quello che tutti noi sperimentiamo nella quotidianità, ci arriva a “ondate”, la depressione è oppressiva e tenace. La depressione incide sulla capacità di lavorare, studiare, dormire, mangiare e godere degli aspetti della vita con crisi di pianto, perdita di interesse per attività che un tempo si dimostravano piacevoli, indifferenza nelle relazioni sociali, trascuratezza nella cura di sé, comportamento passivo, inquietudine, rallentamento del pensiero e/o del linguaggio.

DISTURBO BIPOLARE

I disturbi bipolari si manifestano con la presenza di un episodio con caratteristiche maniacali in aggiunta a un episodio depressivo. L’individuo che fa esperienza di un episodio maniacale avverte un umore elevato o talvolta irritabile, autostima eccessiva, difficoltà del sonno, accelerazione dell’eloquio, difficoltà di concentrazione, agitazione psicomotoria e impegno in attività che, seppur “apparentemente gradevoli”, hanno gravi conseguenze (come, ad esempio, spendere quantità di denaro eccessivo o avere relazioni sessuali promiscue e pericolose). La mania, infatti, è connotata da un’energia molto alta che può essere avvertita come negativa perché capace di causare una pressione interna che disorganizza e distrae la quotidianità dell’individuo o, al contrario, può essere avvertita come positiva perché capace di “donare” un senso di potere, abilità e creatività. Diciamo, quindi, che un individuo con mania può sentirsi un attimo prima imbronciato e il minuto seguente percepirsi come un eroe.

TRATTAMENTO DEI DISTURBI DELL’UMORE

Le persone affette da disturbi dell’umore si possono utilmente avvalere di interventi di psicoterapia individuale in aggiunta al trattamento farmacologico.

IN CONCLUSIONE

E’ importante per chi soffre di un disturbo dell’umore ricevere tutte le informazioni necessarie a migliorare la conoscenza della malattia nonché l’accettazione della stessa. Non bisogna vergognarsi perché si soffre di un disturbo depressivo o bipolare, la nostra salute risiede tanto nel corpo quanto nella psiche.

ENTRA IN CONTATTO CON S.T.A. STUDIO DI TERAPIA PER ADULTI

Se necessiti di un supporto professionale, clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *